PROMETEO BLOG - Oscillazioni - di Erica Lanzoni - PROMETEO BLOG - PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - Oscillazioni - di Erica Lanzoni

PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Osservazione ·
Tags: osservazioneconsapevolezza


Dopo un'ora o più di pratica, noteremo che stiamo oggettivamente meglio, o che qualcosa è semplicemente diverso. Immaginiamo di avere una scala da 1 a 10 in cui 1 equivale allo stare male e 10 allo stare bene.

Nell'1 proviamo tutte quelle emozioni come rabbia, paura, insicurezza, confusione etc, al 10 tutte queste cose non ci sfiorano, sono lontane. Spesso le persone pensano che chi fa queste pratiche si innalza verso qualcosa e non prova più niente di tutto ciò. E se per sbaglio dovesse provarne una, perde credibilità lui e tutto ciò che fa.

Molti praticanti provano anche a sostenerlo nascondendo tutte queste emozioni. In verità si oscilla sempre su quella scala, scoprendo poi che in realtà non va da 1 a 10 ma è infinita e non possiamo immaginare fino a che punto si può stare bene.

Per questo è importante rimanere svegli e attivi per diminuire le oscillazioni, per stare sempre meglio di come crediamo di stare. È un lavoro serio.

Cadere in uno stato di sconforto o di rabbia, sbagliare, non vuol dire aver buttato tutto il lavoro fatto , non vuol dire che allora non funziona e non serve a niente. Vuol dire accorgersi che niente è rigido o statico, oscilla dentro e fuori, e noteremo presto che più siamo allenati meno tempo ci rimettiamo a risalire.

Meno tempo restiamo in una emozione negativa, ma diventiamo chi osserva quell'emozione, da lontano. Anche se dovessimo essere a 10, l'1 esiste sempre, sta a noi governarci per evitare di ricaderci. La pratica è uno strumento per ripartire, per riprovarci, per migliorarci.

Di Erica Lanzoni - praticante Yoga e Meditazione


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu