PROMETEO BLOG - Sperimentare - di Giuseppe Merlicco - PROMETEO BLOG - A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - Sperimentare - di Giuseppe Merlicco

A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Ricerca ·
Tags: ricercaosservazione



Sperimentazione, sensibilità e consapevolezza sono i tre fattori su cui si basa il nostro vivere quotidiano e da cui dipendono la nostra sopravvivenza, il nostro benessere e la nostra crescita come esseri umani.
Un bimbo, sin dai primi giorni di vita, inizia la sua sperimentazione portando alla bocca tutto ciò che gli capita a tiro. Durante quella che è definita 'fase orale' egli impara ad usare il senso del gusto e a distinguere un sapore dall'altro.
Man mano, sempre attraverso la sperimentazione sensoriale, ognuno di noi ha imparato ad usare i sensi, e ad avere sempre piu' dimestichezza con le infinite diversità di forme, suoni, colori, sapori...crescendo in consapevolezza riguardo al proprio corpo e all'ambiente circostante.
E chi puo' dire quale livello di sensibilità e consapevolezza potremmo raggiungere se venissimo guidati piu' saggiamente e lasciati liberi di sperimentare ciò che veramente interessa alla nostra parte piu' profonda?
Personalmente credo che il valore dell'esperienza è inestimabile. Fare nuove esperienze dilata la nostra consapevolezza, la arricchisce, e ci fa uscire dai confini di una mentalità ristretta, dal circolo chiuso delle abitudini che ci mantegono in una condizione limitata e semiaddormentata.
Come praticante e insegnante di yoga e meditazione ho notato come le pratiche yogiche e meditative hanno potenziato moltissimo la mia sensibilita'. O, forse, è piu' corretto dire che la hanno liberata dal velo della distrazione e della ripetitività meccanica.
E ho imparato ad apprezzare sempre piu' questo aspetto di natura 'femminile' chiamato sensibilità, e a cercare volontariamente nuove esperienze, anche piccole.
Meditando, cioè rimanendo semplicemente seduto immobile, attento, rilassato e aperto, ho visto affiorare giorno dopo giorno molte nuove sfumature sensoriali. Nuovi e piu' delicati modi di 'toccare' la vita.
E sono cresciuto, e sto creacendo, nella consapevolezza che davvero siamo tutti collegati da fili invisibili, e che la nostra felicità non puo' prescindere dalla felicità degli altri esseri viventi. E mi sto naturalmente, e spontaneamente, armonizzando con la vita circostante, con apprezzamento e riconoscenza.

Di Giuseppe Merlicco - Insegnante Yoga e Meditazione Prometeo - Torino


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu