PROMETEO BLOG - Perchè vado a praticare yoga ? - di Erica Lanzoni - PROMETEO BLOG - PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - Perchè vado a praticare yoga ? - di Erica Lanzoni

PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Yoga ·
Tags: yogaosservazione


Ogni volta che vado a una lezione di yoga o di meditazione, mi chiedo perché ci vado. Perché non sto a casa? Perché non faccio dell'altro? Perché vado dove insegna questa persona? Non me lo chiedo per mettere il dubbio dove non c'è, ma perché voglio essere convinta di sceglierlo, non una volta, ogni volta.
Così facendo ho scoperto che non è una abitudine, né un bisogno.
Solo così ho potuto realizzarlo. È sperimentabile da chiunque che se fatto in un certo modo porta a benefici e cambiamenti positivi, eppure, ci sono tantissime cose che sappiamo fare bene a corpo e mente e non le facciamo, come mangiare in un certo modo, fare sport etc..
Perché a differenza di altre, questa cosa la faccio addirittura con una certa costanza? Eppure non c'è una finalità, come può essere il risolvere un problema o raggiungere un obiettivo.
Non c'è una fine, c'è una ricerca continua. Cos'e quella spinta che supera la pigrizia e le difficoltà? Quello siamo noi, è una parte di noi alla ricerca, non può spegnersi, può solo diventare più chiara e presente nella nostra vita, non la abbiamo creata o inventata, non è spuntata fuori dal nulla. È la parte che ci porta a sperimentare, quella che quando eravamo piccoli era più evidente delle altre.

Praticare per me è mettermi in ascolto di quella voce.

Questa é stata una piccola scoperta, quindi ho cominciato a indagare anche sulle "scelte" della mia vita, perché sto accanto a questa persona? Perché vivo in questa città? Perché non vado altrove? Perché faccio questo lavoro? Perché scelgo di comprarmi questo vestito? Perché scelgo di fare la spesa in questo modo?

Non me lo chiedo una volta, me lo chiederò finche' non sarà perfettamente chiaro, potente, inattaccabile; per diventare tale può succedere di metterlo in dubbio, distruggerlo e poi rivederlo.
La vostra casa la vorreste costruite su radici solide o su qualche idea lanciata al vento? Ascoltarsi non significa fare tutto ciò che si vuole o seguire gli istinti del momento, credo che per sapere scegliere sia veramente importante capire il perché delle nostre azioni, avere a fianco una persona che ci aiuta a osservarci in modo imparziale credo sia il tesoro più grande per chi desidera crescere.

Di Erica Lanzoni - Praticante Yoga e Meditazione


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu