PROMETEO BLOG - La consapevolezza del limite - di Andrea Lazzari - PROMETEO BLOG - A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - La consapevolezza del limite - di Andrea Lazzari

A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Consapevolezza ·
Tags: consapevolezzaosservazione


Capita a tutti di superare il 'limite'.
Usare le parole sbagliate o ferire di proposito perché adirati, come se in quel momento quell'azione ci liberasse da quel grumo di emozioni accumulate e stagnanti.
Il limite talvolta lo superiamo, ma nessuno può stabilire con una legge o con un insieme di regole quale sia il limite di quella circostanza.
Eppure qualcosa dentro di noi ci sta avvisando che stiamo per raggiungerlo, ma siamo talmente coinvolti che non lo ascoltiamo e ci facciamo travolgere dell'ormai troppo grande valanga che sta dirompendo a valle. Ci risvegliamo poco dopo con il risultato delle nostre parole o azioni. Non ci viene insegnato come riconoscerlo per tempo né come evitare di superarlo.
Quando assumiamo una asana arriviamo fin dove il nostro corpo è abituato ad arrivare. Poi comincia l'avvicinamento al limite. Possiamo imparare ad avvicinarci pian piano, guardando al rallentatore cosa accade. La volontà di andare oltre, l'ego che si mette in mostra e spinge il corpo oltre le sue possibilità. Il limite.
Da lontano sembrava riconoscibile ma avvicinandosi diventa poco definito, sfumato, annebbiato. È in quel momento che superarlo significa portarne le conseguenze i giorni successivi.
Ma è in questo modo che impariamo a rendere nitido il confine, a togliere i veli dell'orgoglio e sentire ciò che arriva dal profondo. Impariamo a sentire quando il muscolo può dare di più ma ha bisogno di qualche secondo prima di allungarsi ancora un po'.
Allenando questo 'ascolto' diventa più facile sentire cosa ci sta spingendo oltre il limite.
Ci insegna a riconoscere ciò che sta emergendo e che poi condiziona le nostre azioni.
Abbiamo la possibilità di essere presenti e consapevoli del nostro volere. Abbiamo la possibilità di vedere con chiarezza dove si trova il limite e abbiamo la possibilità di scegliere cosa fare e cosa dire. Conquistiamo la libertà di scegliere come far proseguire quella situazione, se portarla oltre il limite o virare prima che sia troppo tardi.
Conquistiamo più consapevolezza nei nostri gesti e nelle nostre parole diventando padroni delle nostre scelte.

Di Andrea Lazzari - Praticante Yoga e Meditazione


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu