PROMETEO BLOG - La gabbia - di Erica Lanzoni - PROMETEO BLOG - A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - La gabbia - di Erica Lanzoni

A.S.D. PROMETEO A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Osservazione ·
Tags: osservazzioneconsapevolezza


Se non hai costrizioni e gabbie, non hai neanche bisogno di fughe... se sei libero, puoi anche starci tranquillamente in una gabbia.
È come stare in una stanza con la porta aperta, sai che puoi entrare e uscire quando vuoi, quindi non c'è nessuna necessità o fretta di provare a scappare chissà dove per provare chissà cosa.. puoi provare ciò che vuoi in qualsiasi momento e spazio. Quando nel pieno dell'adolescenza sono uscita da casa dei miei genitori immaginavo che avrei avuto una vita senza regole e orari, che avrei fatto tutto quello che mi sarebbe saltato per la testa... beh più o meno è così, nel senso che le regole me le do io, ma mai avrei immaginato di avere una vita così morigerata e tranquilla.
Osservando bene, ho notato che le persone "libere" sono molto più morigerate di quelle "costrette".
La prima volta che sono entrata nella posizione dell'aratro (halasana) mi sono sentita imprigionata in quella posizione, con la sensazione di soffocare e la paura di non riuscire a ritornare al punto di partenza.
Non è certo consueto ritrovarsi con il mento contro il torace e le gambe oltre la testa... ma se riesci a liberarti dalla paura, se riesci a respirare in modo tranquillo e a direzionare lo sforzo scopri che è tutt'altro di una gabbia, la gabbia era la paura di non respirare o di non sapere come uscirci.
Quando sciogliendo l'aratro passi in shavasana , scorre qualcosa di inspiegabilmente piacevole, che nessuna fuga o perversione umana può sostituire.

Di Erica Lanzoni - praticante Yoga e Meditazione


Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu