PROMETEO BLOG - Gli "altri" - di Erica Lanzoni - PROMETEO BLOG - PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - Gli "altri" - di Erica Lanzoni

PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Consapevolezza ·
Tags: consapevolezzaosservazione



Quando siamo in una sala di pratica con altre persone, non esistiamo solo noi e chi ci dirige. Anche se chiudiamo gli occhi, non sentiamo solo la voce di chi sta conducendo la lezione.
La prima volta che sono entrata in una sala di pratica, ascoltavo le indicazioni, ma prima di eseguire o durante, guardavo chi avevo davanti, o di fianco con la coda dell'occhio, in quel momento stavo imparando qualcosa da chi avevo intorno, o mi accorgevo di aver alzato il braccio sbagliato.
Capitava, con gli occhi socchiusi, di vedere un movimento o una espressione che mi trasmetteva qualcosa, e quelle immagini mi si ripresentano ogni qualvolta rientro in una posizione, quella persona che avevo di fianco, senza saperlo è entrata in me. Non dimentichiamoci dei compagni di pratica. Possiamo sentire i loro respiri anche chiudendo gli occhi.

Quando entra una persona nuova in sala, ricordiamoci che in quel momento, non è solo l'insegnante a condurre verso qualcosa, in quel momento, specialmente se ci troviamo vicini alla persona nuova, stiamo conducendo anche noi, stiamo accogliendo.
E dovrebbe nascere naturale la curiosità di sapere come ha vissuto la sua prima lezione, non è una domanda che solo l'insegnante può fare.
Abbiamo fatto e vissuto qualcosa a pochi centimetri di distanza, come possiamo sentirci così distanti una volta finita la pratica?
Anche se non si ha voglia di parlare, è abbastanza un sorriso.

Di Erica Lanzoni - Praticante Yoga e Meditazione

Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu