PROMETEO BLOG - Il meraviglioso viaggio dello Yoga - di Giuseppe Merlicco - PROMETEO BLOG - PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROMETEO BLOG - Il meraviglioso viaggio dello Yoga - di Giuseppe Merlicco

PROMETEO A.S.D. A PROMOZIONE SOCIALE
Pubblicato da in Yoga ·
Tags: yogaasana


Partire per un viaggio è quasi sempre eccitante e liberatorio. Qualcosa dentro di noi sa che faremo nuove esperienze, che lasceremo a casa tutto ciò che di vecchio e ammuffito ci portiamo dietro giorno dopo giorno e che, al ritorno, ci sentiremo più ricchi e leggeri.
Partire in viaggio con lo yoga è per molti versi simile, e senza l’ingombro dei bagagli e aerei e alberghi da prenotare.
Vestiti in modo comodo, sul nostro tappetino di pratica - o sul nostro cuscino da meditazione - ogni volta possiamo iniziare la nostra sadhana con lo spirito di chi parte per un viaggio verso luoghi esotici e sconosciuti.
Tutto dipende però dalla nostra attitudine, dalla nostra voglia di lasciarci andare, di abbandonare momentaneamente i normali abiti e le solite abitudini.
Imparando l’arte dell’abbandono si scoprirà ben presto che la pratica yoga ha un non so che di magico. Il nostro corpo ci mostrerà lati e potenzialità sconosciute e impensate. Il nostro mondo emotivo e sensoriale si sveglierà in una nuova dimensione fatta di infinite sfumature che coloreranno la nostra anima in modo sempre nuovo. E la nostra mente sperimenterà l’insostituibile valore della pace e della soddisfazione interiore.
Non c’è limite in questo viaggio, i limiti saremo solo noi a porli. Volendo potremo scendere sempre più in profondità in noi stessi, oppure elevarci ad altezze inimmaginabili, e da lassù goderci il panorama sottostante.
Una cosa è certa: al ritorno dal viaggio, alla fine della pratica, non saremo più gli stessi; qualcosa in noi sarà cambiato e, quasi sicuramente, guarderemo al mondo quotidiano con occhi nuovi, più amorevoli e compassionevoli.
Sicuramente sapremo apprezzare anche le più piccole esperienze, perché lo yoga conduce inevitabilmente a riconoscere la preziosità della vita, in tutte le sue differenze, e questo farà crescere giorno dopo giorno il piacere di praticare.
Poi scopriremo che la pratica è diventata nostra, ci ha trasformati, e ci ha regalato la visione di come fluire nell’esistenza con una attenzione rilassata, con la cura e l’attenzione che ogni istante, ogni persona e situazione merita di ricevere.
Buon viaggio con lo yoga.

Di Giuseppe Merlicco – Insegnante Yoga e Meditazione Prometeo - Torino

Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu